2/9/2014 | 4 MINUTI DI LETTURA

Vladimir Luxuria contro Giorgia Meloni: 'Spero che un bambino non venga abbandonato come è successo a lei'

  • Scontro sulle adozioni gay tra l'ex parlamentare e il Capogruppo di Fratelli d'Italia

Un follower le ha chiesto su Twitter cosa ne pensasse della campagna contro le adozioni gay di Fratelli d'Italia e Vladimir Luxuria ha così cinguettato: "Spero che nessun bambino venga abbandonato da un padre a 12 anni come è successo alla vostra Giorgia Meloni". Un attacco al passato della parlamentare, Capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, che sempre sul social ha risposto: "So bene quanto crescere senza padre o madre sia terribile. Usare le vicende personali per attaccare politicamente è schifoso".

Vladimir Luxuria attacca Giorgia Meloni, scontro tra le due sulle adozioni ai gay

Luxuria ha poi voluto chiarire la sua posizione: "Non ho offeso chi è stato abbandonato - ha precisato - ma ho accusato CHI ha abbandonato. Voi dovreste invece chiedere scusa ai gay e lesbiche con figli!". L'ex parlamentare di Rifondazione Comunista ha poi aggiunto: "Ho toccato il vostro nervo scoperto: cioè che non è vero che basta essere etero per essere buoni genitori!".

Vladimir sul social ha scritto: 'Spero che nessun bambino venga abbandonato da un padre a 12 anni come è successo alla vostra Giorgia Meloni'. La parlamentare ha risposto: 'So bene quanto crescere senza padre o madre sia terribile. Usare le vicende personali per attaccare politicamente è schifoso'
Vladimir, sempre su Twitter, rispondendo a chi l'ha criticata per quanto affermato sulla Meloni, ha scritto: 'Ho toccato il vostro nervo scoperto: cioè che non è vero che basta essere etero per essere buoni genitori!'

"Vladimir Luxuria, che conosco e ho sempre rispettato, farebbe onore a se stessa se si scusasse con Giorgia Meloni e cercasse un chiarimento. Pronto a favorirlo", ha commentato così la faccenda su Facebook Ignazio La Russa, difendendo la collega di partito. "Inqualificabile Luxuria. E questo personaggio potrebbe diventare una madre... Tutta la nostra solidarietà a Giorgia Meloni, attaccata con virulenza e spietatezza dal signor Wladimiro Guadagno", ha fatto sapere invece Fabio Rampelli. Solidarietà alla parlamentare anche da altri esponenti del Centrodestra. Ma Luxuria ha risposto in maniera categorica: "Non devo delle scuse a nessuno - ha detto ai microfoni de 'La Zanzara', su Radio 24 - Siate pronti perché ogni volta che voi ci attaccherete noi vi attaccheremo, anche sul personale, perché siamo stufi". "Non attacco Giorgia ma suo padre - ha ribadito - ho voluto usare l'esempio della Meloni per dire che non è vero che la famiglia sacra è quella composta da uomo e donna e ho fatto l'esempio di un genitore etero che non è stato un buon genitore".

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!