28/2/2020 | 2 MINUTI DI LETTURA

Alessio Lo Passo dopo la condanna per tentata estorsione ad un chirurgo plastico: 'In carcere ho perso 15 chili’

  • L’ex tronista di ‘Uomini e Donne’ racconta il periodo dietro le sbarre
  • Continua a sostenere di essere innocente e vorrebbe dare la sua versione in tv

Alessio Lo Passo dopo essere stato condannato per tentata estorsione ad un chirurgo plastico è finito in carcere. Dopo aver scontato la pena è ora tornato a La Spezia, la sua città d’origine, e ha fatto sapere di aver vissuto un’esperienza terribile dietro le sbarre, arrivando a perdere ben 15 chili. “In carcere ho perso quindici chili, non me ne facevo una ragione, non riuscivo a realizzare. In quei momenti vedi la tua vita passarti davanti, il mondo ti crolla addosso”, ha detto il 36enne a ‘Novella2000’.

Alessio Lo Passo, 36 anni, racconta di aver perso ben 15 chili in carcere
Alessio Lo Passo, 36 anni, racconta di aver perso ben 15 chili in carcere

“Ero in una cella di due metri quadrati insieme ad altri tre ragazzi che stavano scontando delle condanne molto lunghe. Dopo il carcere ho deciso di staccare da tutto. Sono tornato a La Spezia, a casa della mia famiglia, e dagli amici veri che non mi hanno mai abbandonato. L’intenzione era occuparmi della mia passione, per trasformarla nel mio secondo lavoro, grazie al brevetto di personal trainer che ho preso”, ha aggiunto l’ex tronista del programma di Maria De Filippi, che adesso vorrebbe avere l’opportunità di raccontare la sua versione dei fatti in tv. Sostiene ancora di essere innocente. “Mi hanno accusato di tentata estorsione a un chirurgo che non c’è mai stata. Vorrei andare in tv a raccontare la verità su questa vicenda”, ha concluso.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!