22/2/2022 | 5 MINUTI DI LETTURA

Guendalina Tavassi rivela che il padre dei suoi figli è stato arrestato

  • L’ex gieffina dice sul social che Umberto D’Aponte si trova ora in galera
  • Dopo diversi episodi violenti sarebbe stato messo in carcere già da qualche tempo

Guendalina Tavassi ha raccontato che Umberto D’Aponte, padre di due dei suoi tre figli, è stato arrestato. L’ex gieffina ha interrotto lo scorso anno la relazione con il marito e negli ultimi mesi è stata protagonista di diversi episodi violenti, di cui però ha parlato il minimo indispensabile in pubblico. Ora però ha deciso di rendere noti gli ultimi sviluppi della vicenda dopo che alcuni utenti di Instagram le hanno inviato dei messaggi accusandola, con parole pesantissime, di aver fatto arrestare D’Aponte. Lei ha quindi spiegato che se il padre di Chloe, nata nel 2013, e Salvatore, nato nel 2016, è finito in carcere è solo per quello che ha fatto. Lei si è limitata, sottolinea, a denunciare le violenze subite.

Guendalina Tavassi, 36 anni, racconta che il padre dei suoi figli Umberto D'Aponte sarebbe stato arrestato
Guendalina Tavassi, 36 anni, racconta che il padre dei suoi figli Umberto D'Aponte sarebbe stato arrestato

Ha detto: “Mi ritrovo di nuovo a dovervi spiegare le cose perché altre persone che non c’entrano nulla si mettono in mezzo a parlare. Sto sempre zitta per cercare di tutelare i bambini, che tanto erano sempre presenti in ogni situazione, ci sono sempre stati come anche nell’ultima aggressione premeditata, fatta da due persone dentro la macchina davanti agli occhi del figlio Sasi che lo implorava di fermarsi”.

VIDEO
L'ex gieffina ha spiegato che D'Aponte sarebbe finito in carcere dopo le sue denunce per gli attacchi subiti in più occasioni
L'ex gieffina ha spiegato che D'Aponte sarebbe finito in carcere dopo le sue denunce per gli attacchi subiti in più occasioni

“Nessuno viene arrestato così, nessuno finisce in galera così. Io vengo attaccata perché è finito in galera? Sono una mer*a perché ho denunciato? Poi quando muoiono le donne con i bambini dicono ‘poverina’…”, ha aggiunto la romana. “La gente in galera ci va da sola per quello che ha fatto, per le denunce dopo quello che ha fatto. Se uno viola la legge, la legge poi ti punisce. Questa persona aveva anche una restrizione all’avvicinamento che ha violato. Dopo avermi rotto il naso, dopo le percosse, dopo le minacce, dopo gli inseguimenti, dopo tutte le scene che hanno dovuto subire i bambini, perché erano sempre presenti i bambini”, ha quindi continuato la 36enne.

Guenda ha anche rivelato che suo figlio più piccolo avrebbe vissuto un vero e proprio trauma
Guenda ha anche rivelato che suo figlio più piccolo avrebbe vissuto un vero e proprio trauma

Guendalina ha anche fatto sapere che suo figlio più piccolo ha un trauma dopo aver vissuto episodi a cui un bambino non dovrebbe mai assistere. “Io cerco sempre di sminuire perché loro sono traumatizzati, Sasi è scioccato, ogni volta ha paura di uscire, voi non potete capire quello che sto passando…”, ha affermato. “Ci sta un processo, se ne sta occupando la giustizia e per fortuna delle volte la giustizia c’è. Io non volevo che questa cosa arrivasse all’orecchio dei bambini. La cosa strana è che non chiedono dove si trovi, gli ho detto che lavora lontano”, ha sottolineato. “Sono sola in tutto e per tutto con tre figli”, ha quindi concluso.

Non è chiaro da quando Umberto sarebbe in carcere. L’ultimo post su suo profilo Instagram risale però ai primissimi giorni di gennaio.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!