2/2/2012 | 2 MINUTI DI LETTURA

Rachel Weisz, troppo ritoccata

Rachel Weisz troppo ritoccata in pubblicità
Non è la prima a essere troppo 'photoshoppata' per pubblicità. Prima è toccato a Twiggy, Christy Turlington e Julia Roberts. La britannica ASA, l'autorità che si occupa della veridicità dei messaggi su cartelloni e spot tv, non perdona. Ai manifesti con Rachel Weisz, attrice di successo, moglie di Daniel Craig, 41 anni, super giovane grazie a L'Oréal Revitalift, ha detto di no (per ingrandire la foto clicca qui).

L'immagine, secondo loro, è troppo ritoccata e, quindi, fuorviante. E pensare che la Weitz nel 2009 si scagliò contro l'uso eccessivo del Botox da parte di colleghe. "L'espressione nel recitare è tutto", disse...
L'azienda, intanto, ha tirato fuori le unghie per difendersi. "Rachel Weisz è stata truccata professionalmente, poi il suo volto è stato illuminato ad arte, al fine di renderla radiosa ed eliminare i segni delle imperfezioni". Il photoshop, però, è diventato evidente e l'ASA ha spiegato: "Abbiamo ritenuto che l'immagine è stata modificata in modo da cambiare la carnagione per farla apparire più liscia e uniforme. Abbiamo quindi concluso che risulta ingannevole perché sottintende prestazioni esagerate del prodotto".

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!