16/2/2018 | 3 MINUTI DI LETTURA

Carlo Cracco: 'Il mio funerale a Masterchef? Non ne sapevo niente e l'ho trovato di cattivo gusto. Ma per fare audience venderebbero anche la mamma'

  • Carlo Cracco parla del suo funerale a 'Masterchef': 'L'ho trovato kitsch'
  • 'Ho ricevuto tantissime telefonate, qulcuno pensava fossi morto davvero'

Carlo Cracco torna a parlare di "Masterchef" e dichiara di aver trovato di cattivo gusto la messinscena del suo funerale con cui si è aperta la prima puntata dell'edizione attualmente in onda, la prima senza di lui.

Carlo Cracco torna a parlare di 'Masterchef'

Carlo Cracco ha deciso di abbandonare "Masterchef" per concentrarsi su altri progetti. Al suo posto è arrivata Antonia Klugmann. Lo chef dichiara di seguire ancora il programma ma quel funerale proprio non l'ha mandato giù: "Guardo ancora 'Masterchef' - dichiara Cracco al settimanale Spy nel numero in edicola - Bruno Barbieri, John Bastianich e Antonino Cannavacciuolo sono i miei fratelli, i mie 'figli'. Non potrei mai parlare male di loro". "Nella prima puntata hanno inscenato il mio funerale, non ne sapevo nulla - afferma Carlo - Ero a casa, stavamo cenando e non guardavo la tv. A un certo punto hanno cominciato a chiamarmi al telefono. Volevano sapere se ero morto davvero. L'ho trovato un po' kitsch, di cattivo gusto. Anche perché non si è mai fatta una cosa del genere in televisione. Al Festival di Sanremo non ho mai visto fare un funerale al conduttore precedente".

Il finto funerale di Cracco durante la prima puntata di 'Masterchef' 

"Però è anche vero - aggiunge Carlo Cracco - che la televisione per fare audience è disposta a tutto: a vendere la mamma, la nonna, la suocera, la nuora e a vendere la pelle dell'orsa ancora prima di averla cacciata. E quindi a fare il funerale a Cracco"

VIDEO

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!