9/7/2020 | 4 MINUTI DI LETTURA

Gaia Trussardi, ecco perché ha lasciato l'azienda di famiglia: 'Non ero soddisfatta, ho detto basta'. Il perché del debutto da cantante

  • La 41enne ha chiuso con la maison di moda in cui lavora il fratello Tomaso Trussardi
  • ‘Quel lavoro non mi dava più gratificazioni, per un po’ andata avanti per inerzia’

Gaia Trussardi spiega perché nel 2018 ha lasciato l’azienda di famiglia. Fino a due anni fa era direttrice creativa della maison di moda Trussardi, dove lavora il fratello Tomaso, sposato con Michelle Hunziker. “Non ero soddisfatta, ho detto basta”, sottolinea la 41enne a Grazia. Ora debutta da cantante nella musica.

Gaia Trussardi ha lasciato l'azienda di famiglia: 'Non ero soddisfatta, ho detto basta'. Ecco che lavoro fa ora
Gaia Trussardi ha lasciato l'azienda di famiglia: 'Non ero soddisfatta, ho detto basta'. Ecco che lavoro fa ora

Ho lasciato l’azienda perché non ero più contenta, quel lavoro non mi dava più gratificazioni. Per un po’ sono andata avanti per inerzia, non avevo il coraggio di abbandonare, mi frenavano le sovrastrutture sociali, le aspettative che gli altri avevano su di me. Poi ho cercato di capire perché non fossi soddisfatta, fino a quando mi sono detta: ‘Basta’”, confessa Gaia al settimanale.

“I primi mesi non ero tranquilla: non avevo nulla in mano - rivela ancora - Ma la mia identità è legata alla cultura del lavoro: sono cresciuta in un clan di lavoro-dipendenti, l’azienda era la famiglia, la casa era la fabbrica, ma lo erano anche gli uffici: i piani si sovrapponevano. Lentamente ho capito che volevo uscire dal sistema, dall’economia in grande scala, fatta di regole di mercato che inevitabilmente distruggono le piccole realtà. Ed è riemerso il mio desiderio, nato negli anni in cui studiavo antropologia e sociologia a Londra, di dare un piccolo contributo per un mondo migliore”.

Gaia Trussardi, sposata con Adriano Giannini, mamma di Nicola, 14 anni, e Isabella, 12, avuti dal primo marito Ricardo Rosen, ha deciso di dedicarsi a progetti che coinvolgono “extracomunitari con profili interessanti”. Così racconta: “Alla fine abbiamo trovato un’idea imprenditoriale, ma è troppo presto per rivelarla. Oltre a uno stipendio avranno una quota della società. E’ un modo per motivarli e responsabilizzarli”. Non è tutto.

La sorella diTomaso, 41 anni, debutta da cantante nella musica con il singolo 'Love Love'

Gaia ha inciso il suo primo singolo, "Love Love", in cui canta accanto a Ezy Williams, 31, nigeriano, e Haruna Kuyateh, 37, che suona la kora, strumento a corde tradizionale del Gambia. La canzone fa parte del progetto musicale con artisti immigrati che si chiama Gogaia: ci sarà un altro singolo un Ep con quattro brani in settembre.

“La musica è venuta dopo, quando ho capito che a 40 anni non potevo avere più rimpianti: nella mia vita ho scritto molte canzoni, ma erano rimaste tutte nel cassetto. E ho deciso di autoprodurmi, ma legandomi al mio progetto sull’integrazione, aiutando qualche musicista immigrato. Ho cercato talenti in giro”, racconta. Il brano “Love Love” lo ha scritto lei.

Scrivere musica è stato ed è terapeutico, ha iniziato dopo la morte del padre, Nicola, deceduto in un incidente stradale. Quattro anni dopo ha perso anche il fratello Francesco, nel 2003, sempre per un incidente. Il marito ha reagito bene a tuti i suoi cambiamenti: “Lui mi bilancia tantissimo perché è calmo, pur avendo grande energia creativa. Mi ha dato equilibrio, anche se gli ho raccontato dei miei progetti solo già in fase avanzata. Negli anni ho imparato che se li rivelo subito, mi faccio influenzare e magari mi demotivo, perché sono insicura”.

Gaia Trussardi però ora si sente libera dall’insicurezza: “Da qualche mese è sparita: speriamo continui così. E’ stata l’incertezza a frenare la mia carriera musicale. Pensavo: ‘Mi occupo di moda, vengo da una famiglia celebre, perché il mondo dei cantanti e produttori dovrebbe accettarmi?’ Ero ingabbiata dai pregiudizi”.

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!