22/6/2015 | 4 MINUTI DI LETTURA

L'attrice Laura Antonelli trovata morta nella sua casa vicino Roma

  • Laura Antonelli è morta a 73 anni, è stata la domestica a trovarla senza vita
  • Secondo quanto riportato, l'attrice potrebbe essere stata colpita da infarto
  • Il ricordo social di Simone Cristicchi che nel 2013 le ha dedicato un canzone

Laura Antonelli è morta. Secondo quanto si apprende, il suo corpo è stato trovato senza vita lunedì 22 giugno nella casa di Ladispoli, vicino Roma. A dare l'allarme la collaboratrice domestica intorno alle 8.30 del mattino. La donna ha trovato l'attrice distesa a terra nella camera da pranzo e quando sono sopraggiunti gli operatori del 118 non hanno potuto fare altro che costarne il decesso. Pare si sia trattato di un infarto.

Laura Antonelli è stata trovata senza vita nella sua casa di Ladispoli vicino Roma

Il cinema italiano è in lutto. Laura Antonelli è morta. Una notizia inaspettata, che arriva come un fulmine a ciel sereno.
74 anni il prossimo 28 novembre, l'attrice ha lavorato in parecchie pellicole di successo: dal primo ruolo importante di "Venere in pelliccia" del 1969 a "Malizia", girato nel 1973. Negli Anni '80 ha recitato in commedie come "Grandi Magazzini" e "Viuuulentemente mia" e in alcune miniserie tra cui "Gli indifferenti" e "Disperatamente Giulia".
Il 27 aprile del 1991 un episodio le ha cambiato radicalmente la vita: è stata arrestata in seguito al ritrovamento di 36 grammi di cocaina nella sua villa di Cerveteri. E' stata condannata in primo grado a 3 anni e sei mesi di carcere. Nel 2000 è stata assolta in quanto consumatrice e non spacciatrice.
La sua carriera però ne ha risentito paricchio: l'ultima apparizione al cinema in "Maliza 2000" è stata un flop. Laura Antonelli ha fatto causa alla produzione della pellicola affermando di essere stata costretta a trattamenti di chirurgia estetica. La sentenza, dopo 13 anni, le ha negato il risarcimento.

Laura Antonelli in degli scatti recenti, l'attrice avrebbe compiuto 74 anni il 28 novembre

L'inferno di Laura Antonelli è poi sfociato nel ricovero per precario equilibrio psichico.
Nel 2006 ha vinto la causa contro il Ministero di Grazia e Giustizia per danni all'immagine e alla salute causati dalla lentezza del processo e le è stato riconosciuto un risarcimento di 100 mila euro.
Simone Cristicchi nel 2013 le ha dedicato la canzone "Laura". Il cantante ha dichiarato di essere rimasto molto colpito dalla sua vicenda e ha definito la star del cinema: "Una donna, peraltro scagionata da una sentenza che le ha levato di dosso le accuse, che ha patito mille sofferenze per colpa della morale comune che ci mette un secondo a metterti in croce". Appresa la notizia della sua scomparsa, sul social le ha lasciato una dedica: "Ora cammini libera, e ti perdi tra le gente, con il nome di una donna come tante... Laura".
Rossella Brescia invece ha cinguettato: "La colpa è anche mia... Ricordarsi di lei solo oggi fa tristezza!". Perché Laura Antonelli se n'è andata via da sola, lontana dalle luci della ribalta, dimenticata da pubblico e addetti ai lavori. Due gli amici, quelli veri, che le sono rimasti accanto, Lino Banfi e Claudia Koll. L'attrice aveva chiesto di chiamarli nel caso fosse morta. Mentre si sta cercando di rintracciare il fratello che vive in Canada.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!