14/12/2001 | 2 MINUTI DI LETTURA

Winona Ryder arrestata per furto

Alle volte non bastano la fama, la bellezza, il successo per far felice una persona. Ci vogliono emozioni più forti. La bella e angelica Winona Ryder probabilmente era in cerca di queste emozioni quando da Sacks, uno dei più esclusivi grandi magazzini di Hollywood, è stata colta con le mani nel sacco. O meglio nella borsa: una borsa che conteneva vestiti già acquistati e altri oggetti (vestiti, cappellini, una borsa) a cui la dolce attrice aveva strappato l’etichetta di sicurezza. Per tacer di medicine vendibili solo sotto prescrizione medica (che la Ryder non aveva).
A riprova ci sarebbero anche delle riprese fatte dal circuito di sicurezza (chissà se la Ryder era fotogenica anche in quelle inquadrature o se è stata contenta di quel primo piano) che incastrerebbero l’attrice.
La quale, tramite il suo portavoce, ha fatto sapere che si tratta di un equivoco: i vestiti si apprestava a pagarli e le medicine erano solo degli analgesici. Inoltre ha tenuto a specificare che in quel momento non era sotto l’effetto di nessun medicinale (consentito o no).
Le prove però sembrano incastrare l’attrice all’accusa di taccheggio. E dire che siamo sotto Natale e tutti dovremmo essere più buoni. Ma forse lei stava solo facendo qualche regalo ai suoi amici.

(nella foto Winona Ryder in un fotogramma di 'Celebrity' di Woody Allen)
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!