21/10/2005 | 4 MINUTI DI LETTURA

Roman Polanski presenta a Roma il suo ‘Oliver Twist’

Commovente e poetico. Arriva anche in Italia “Oliver Twist”, la nuova pellicola di Roman Polanski, tratta dal celeberrimo romanzo di Charles Dickens, che da stasera, venerdi 21 dicembre, sarà in tutte le sale distribuito da Medusa.

Ieri Polanski è volato a Roma per presentare alla stampa il suo film, che aveva conquistato la critica all’ultimo festival di Toronto. Sorridente e gentile come al solito, il regista ha tenuto a precisare come ci sia molto di lui e della sua infanzia in questa storia: “Ci sono grandi momenti, sia nel libro sia nella pellicola, che mi ricordano esperienze vissute da bambino, gli stessi sentimenti e le stesse sensazioni che ha provato Oliver le ho vissute in prima persona alla sua età, quando ero un orfano e mi sentivo solo e abbandonato da tutti. Non è questo motivo, comunque, che mi ha spinto a realizzare questo film. Nonostante le tante trasposizioni del racconto di Dickens sul grande schermo, ho deciso che avrei fatto un film ispirato a questo romanzo dopo aver visto il musical. Ho pensato fosse un peccato che non esistesse un adattamento contemporaneo che rispettasse le atmosfere, la trama e lo stato d'animo del libro e dei suoi personaggi. Nel musical tutto è gioioso, ma quella di Oliver Twist, in realtà, è una storia molto triste''.

Una storia di povertà e fame della Londra del XIX secolo che rimane, negli anni, molto attuale. Spiega Polanki: “La Londra dell'epoca cresceva alla stessa velocità con la quale oggi si sta sviluppando la Cina e anche i problemi sono comuni: c'è una forte ondata di immigrazione interna, con gente che abbandona le campagne per trovare lavoro nelle grandi città e non fa che andare a rimpolpare la comunità di reietti e disoccupati di cui sono piene le periferie. Anche in Europa non si può dire che stiamo meglio: la disoccupazione c'era allora e c'è anche oggi”.
Un pensiero nostalgico sul passato e sul futuro: ieri è meglio di domani. “Se potessi, sceglierei di tornare nel passato – conclude Polanski - Il mondo contemporaneo non mi piace per niente e non lo dico con lo spirito di quei vecchietti che rimpiangono i tempi andati. A 72 anni mi sento ancora un giovanotto''.

In serata, per festeggiare il maestro, si è svolta la premiere del film. Ospiti vip hanno calcato il red carpet del Warner Moderno e si sono lasciati immortalare dai tanti fotografi presenti. Bella e solare la coppia formata da Giorgio Pasotti e Nicoletta Romanoff, affascinante Sonia Raule, colto Luca Barbareschi. E ancora: Vanessa Incontrada, Demetra Hampton, Eliana Miglio, Piarfrancesco Favino, l’intramontabile Virna Lisi e Isabella Borromeo in compagnia del marito, il petroliere Ugo Brachetti Peretti.
Nessuno è voluto mancare ad un evento così importante, perché il genio di Roman Polanski rimane, nel tempo, un punto fisso della cinematografia mondiale.

SPECIALE PREMIERE 'OLIVER TWIST'

© 2005 GossipNews - Foto: M. Bruni
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!